Relitto dell' Angelika

Relitto
Relitto “ANGELIKA”, una motonave cargo di nazionalità greca lungo circa 70 metri che negli anni ‘80 stava attraversando le burrascose acque delle Bocche di Bonifacio quando fu sorpreso da un mare in tempesta – Marco Ciolli

 

Relitto Angelika Angelika Wreck motonave cargo di nazionalità greca.
Si tratta del relitto “ANGELIKA“, una motonave cargo di nazionalità greca lungo circa 70 metri che negli anni ‘80 stava attraversando le burrascose acque delle Bocche di Bonifacio quando fu sorpreso da un mare in tempesta.
Bocche di Bonifacio, tratto di mare di 6 miglia che separa la Corsica dalla Sardegna, luogo stupendo per i subacquei dovuto alla meraviglia dei fondali ed alla esuberante vita marina, ma che diventano un “inferno” per quei marinai che con le loro navi devono attraversarlo. Quando le condizioni meteorologiche sono pessime infatti i rischi che si corrono sono veramente alti e la violenza delle tempeste a volte non perdona.

Relitto
Relitto “ANGELIKA”, una motonave cargo di nazionalità greca lungo circa 70 metri che negli anni ‘80 stava attraversando le burrascose acque delle Bocche di Bonifacio quando fu sorpreso da un mare in tempesta – Marco Ciolli

 

La nave si è trovata ad urtare uno scoglio semiaffiorante della Secca della Marmorata, proprio di fronte all’ isolotto della Marmorata, a poche miglia da Santa Teresa di Gallura ed è affondata. Sembra che la nave trasportasse anche sostanze tossiche e per questo gli è stato negato l’ingresso al Porto di Santa Teresa di Gallura nonostante l’S.O.S La nave, in parte affiorante si è spezzata in due parti, e si trova ad una profondita di circa 20 metri. I resti più significativi i sub li possono incontrare tra i 14 ed i 20 metri. Naturalmente come in tutti i relitti occorre la massima attenzione soprattutto nei riguardi delle lamiere che possono provocare tagli o ferite.

Author: Marco Ciolli

 

This slideshow requires JavaScript.

(Visited 28 times, 1 visits today)

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT