La Stella marina Echinaster sepositus

La Stella Marina rossa (Echinaster sepositus) è un echinoderma della famiglia Echinasteridae, molto comune nel Mar Mediterraneo. Si presenta con una tipica colorazione rosso brillante, più scura sul dorso e più chiara inferiormente. Ha cinque braccia di lunghezza uguale, caratterizzate da piccole depressioni. La dimensione  in genere è intorno ai 20 cm. Ma può raggiungere una dimensione massima di 30 centimetri. Comune in tutto il Mar Mediterraneo fino a 200 metri di profondità, la si può trovare sia lungo la superficie di rocce che tra praterie di posidonie, comunque non a temperatura superiore ai 22° C. Le stelle marine sono presenti in tutti i mari del mondo e in quelli tropicali si trovano le più appariscenti. Stella Marina Mediterranea intotheblue.it

Stella Marina rossa - Echinaster sepositus - Mediterranean red Starfish - intotheblue.it
Stella Marina rossa – Echinaster sepositus – Mediterranean red Starfish – intotheblue.it

A una prima approssimazione la simmetria può essere definita pentamera osservando le cinque braccia, ma si tratta, invece, di una simmetria pentamera secondaria, perché derivata da un’originaria simmetria bilaterale vera e propria (la simmetria originaria di tutti gli Echinodermi). A voler essere ancora più precisi la simmetria degli Asteroidea è in realtà una simmetria raggiante, data dalla presenza delle piastrelle madreporiche, un’apertura dell’apparato acquifero posta in posizione eccentrica, sul lato dell’animale rivolto verso l’alto.

Stella Marina rossa - Echinaster sepositus - Mediterranean red Starfish - intotheblue.it
Stella Marina rossa – Echinaster sepositus – Mediterranean red Starfish – intotheblue.it

La maggior parte delle stelle marine ha tipicamente cinque raggi o braccia, che si diramano da un disco centrale. Molte specie, però, presentano frequentemente sei o più raggi. Molti gruppi Asteroidei, come le Solasteridae, hanno tra 10 e 15 braccia, mentre altre specie, come l’antartico Labidiaster annulatus, ne possono avere fino a 50. Non è raro per specie che normalmente hanno 5 raggi presentarne di più per difetti di sviluppo. Le stelle marine non devono essere confuse con le cosiddette stelle serpentine, simili a una prima occhiata agli Asteroidea ma in realtà appartenenti a un’altra classe, la classe Ophiuroidea. Non è difficile distinguere un Asteroideo da un Ofiuroideo: si può farlo basandosi sull’osservazione di pochi caratteri morfologici esterni.

Stella Marina rossa - Echinaster sepositus - Mediterranean red Starfish - intotheblue.it
Stella Marina rossa – Echinaster sepositus – Mediterranean red Starfish – intotheblue.it

La stella marina passa la maggior parte della sua giornata in cerca di cibo. Possono ingoiare piccole prede intere ma alcune possono rovesciare lo stomaco all’esterno della bocca, possono aderire animali anche grandi e digerirli esternamente. Le sue prede preferite sono piccoli crostacei e molluschi come le cozze, ma anche i ricci. Con le sue forti zampe la stella marina riesce ad aprire il guscio anche delle conchiglie più resistenti e a cibarsene. Non hanno nemici fra i predatori ma sono vittime dei parassiti. Nonostante la sua bellezza, la stella marina viene definita come uno degli abitanti più voraci dei fondali marini. Stella Marina Mediterranea intotheblue.it

(tratto da Wikipedia)

[supsystic-slider id=153 position=”center”]

(Visited 2 times, 1 visits today)

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT