Polpo nella sabbia

Questa estate abbiamo trovato questo polpo comune, Octopus vulgaris, mentre esplorava tranquillo un fondale sabbioso probabilmente in cerca di cibo. Questo comportamento non è abbastanza comune nei polpi che solitamente vivono su fondali ricchi di scogli e anfratti dove nascondersi e trovare il cibo. Esiste anche un “Polpo di sabbia” ovvero il Moscardino (Eledone moschata), un cefalopode di colore chiaro molto simile all’ Octopus vulgaris. Si tratta comunque di una specie completamente diversa che vive in profondità.

Polpo nella sabbia - Octopus in the sand - intotheblue.it
Polpo nella sabbia – Octopus in the sand – intotheblue.it

Questo video è stato fatto in apnea, facendo snorkeling trai bagnanti. Il nostro polpo è il classico Polpo comune e stava girellando nella sabbia insieme alle persone che facevano il bagno indisturbato, tranne quando abbiamo deciso di disturbarlo per ottenere qualche ripresa. Siamo riusciti ad avvicinarlo abbastanza bene, dal momento che non aveva molte buche in cui rifugiarsi. Inizialmente sembrava più incuriosito che spaventato. I polpi infatti sono in grado di cambiare forma, colore e mimetizzarsi in pochissimi istanti. Di solito la loro arma di difesa è proprio il mimetismo, ma spesso se sono curiosi e tranquilli assumono la classica posa con i tentacoli arricciolati.

Polpo nella sabbia - Octopus in the sand - intotheblue.it
Polpo nella sabbia – Octopus in the sand – intotheblue.it

Ovviamente dopo che ci ha osservato per un po’ e ci siamo fatti più invadenti è ricorso ad altre difese come l’inchiostro e la fuga.
Quasi tutti i cefalopodi producono e usano l’inchiostro come estrema arma di difesa. Hanno però inchiostri di colore leggermente diverso a seconda della specie; in genere, i polpi secernono inchiostro nero, mentre quello di calamari e totani è blu scuro e quello delle seppie è marrone.

This slideshow requires JavaScript.

Spruzzare inchiostro per sfuggire al predatore è una difesa che funziona quasi sempre. l’inchiostro infatti non solo fa sparire il polpo alla vista del predatore ma ha anche la capacità di confonderlo e stordirlo. L’inchiostro infatti contiene un enzima chiamato tirosinasi che, spruzzato negli occhi dell’aggressore, provoca irritazione e difficoltà visive. Secondo alcuni studi la sostanza riuscirebbe anche a inibire olfatto e gusto dei predatori, rendendo più difficile l’individuazione del polpo.

Polpo nella sabbia - Octopus in the sand - intotheblue.it
Polpo nella sabbia – Octopus in the sand – intotheblue.it

https://www.focus.it/ambiente/animali/10-cose-che-forse-non-sai-sui-polpi

https://it.wikipedia.org/wiki/Octopus_vulgaris

https://it.wikipedia.org/wiki/Eledone_cirrhosa

Gallery

This slideshow requires JavaScript.

(Visited 19 times, 2 visits today)

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

%d bloggers like this: