Anemone Bruno - Aiptasia mutabilis

L’anemone bruno (Aiptasia mutabilis Gravenhorst, 1831) è un antozoo appartenente alla famiglia Aiptasiidae phylum cnidari o celenterati diffuso nel mar Mediterraneo e nell’Atlantico orientale. Vive su fondali rocciosi, all’interno di anfratti o in mezzo alle alghe.

Anemone Bruno intotheblue.it

Descrizione
Presenta diversi tentacoli lunghi e traslucidi utilizzati dall’anemone per catturare le prede e per difendersi, mediante l’emissione di filamenti bianchi urticanti, detti aconzie. La colonna è di colore bruno e la base è di diametro inferiore ad essa, con la quale questi invertebrati possono sia ancorarsi saldamente su di una roccia, sia migrare alla ricerca di un luogo sicuro e adatto alle loro esigenze.

Biologia
Si nutre di detriti e, negli stadi più adulti e sviluppati, anche di pesci di piccola taglia. I sessi sono separati e la riproduzione asessuale avviene per divisione della colonna.

Comportamento
Spesso ospite indesiderata di acquari marini, a causa del suo comportamento infestante, l’Aiptasia è conosciuta per la sua particolare velocità di riproduzione, che in cattività avviene quasi sempre per via asessuata. Predatori naturali sono alcune specie di nudibranchi (Berghia verrucicornis), pesci farfalla (Chelmon rostratus) e gamberetti.

anemone bruno - Aiptasia mutabilis - intotheblue.it
anemone bruno – Aiptasia mutabilis – intotheblue.it

https://it.wikipedia.org/wiki/Aiptasia_mutabilis

This slideshow requires JavaScript.

 

Anemone bruno

 

Anemone Bruno II – Aiptasia mutabilis

(Visited 15 times, 1 visits today)

LEAVE YOUR COMMENT